Colto in flagranza di reato e arrestato nell’immediato per aver tentato di dare fuoco ad un cumulo di rifiuti. Si tratta di Hamed Osmanovic  bosniaco di 67 anni residente a Giugliano già noto alle forze dell’ordine. I carabinieri della locale tenenza di Qualiano diretti dal maresciallo Pasquale Bilancio durante una pattuglia, nei pressi della circumvallazione esterna, hanno notato l’uomo in atteggiamento sospetto con in mano una latta di benzina oramai vuota: Osmanovic aveva trasportato i rifiuti in un furgone carico e li aveva depositati in strada sotto gli occhi indiscreti dei passanti.

 

Ma dopo averli ricoperti di benzina e un momento prima di appiccare l’incendio, i carabinieri lo hanno fermato, identificato e arrestato. Dopo il rito è stato messo agli arresti domiciliari. Il furgone con cui l’uomo bosniaco è stato messo sotto sequestro, mentre è intervenuta l’ARPAC per accertare la caratterizzazione di quei rifiuti che avrebbero alimentato l’ennesimo fuoco tossico.



continua a leggere su Teleclubitalia.it