Il collega Salvatore Biazzo ha raccontato il suo ricordo di Vujadin Boskov ai microfoni di Club Napoli All News sulle frequenze di Teleclubitalia: “Boskov era un grande allenatore e con le sue massime, che sembravano banali, diceva delle vere perle di saggezza. Aveva una concezione un po’ particolare della tattica: lui metteva a sinistra chi calciava col destro. Pensava molto al dribbling, ascoltava tutti. Diceva che parlavano tutti ma che decideva lui. Interpretava un calcio moderno, adeguato ai suoi tempi. A Napoli non fu fortunato”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it