morto fabio vincenti incidente

Forse un malore, poi il volo giù dal cavalcavia e lo schianto. È morto per questo motivo Fabio Vincenti, ex sindaco 50enne di Surbo, della provincia di Lecce. L’uomo era a bordo della sua Renault Scenic, quando avrebbe invaso la corsia opposta precipitando da una scarpata. Per lui non c’è stato nulla da fare. I fatti sono accaduti nella serata di ieri tra le 19.30 e le 20.

Sangue in strada

All’incidente hanno assistito anche i carabinieri che erano sulla stessa strada a bordo di due auto, di rientro dal carcere: la Renault Scenic avrebbe sfiorato le auto dei militari dell’arma prima di precipitare.

Vincenti è stato sindaco di Surbo fino al 2018 quando il Consiglio comunale venne sciolto per infiltrazioni mafiose. Una decisione mai accettata dall’ex primo cittadino: “Pago per i pregiudizi sul mio cognome” (riconducibile a un boss storico della Scu) disse Vincenti all’epoca, annunciando di voler cambiare il cognome alle sue figlie.

Starà ora alle forze dell’ordine ricostruzione l’esatta dinamica di quanto accaduto e accertare. Il tratto è rimasto chiuso a lungo, in attesa della rimozione del veicolo.

continua a leggere su Teleclubitalia.it