Le immagini delle fiamme che divorano il grattacielo di Milano hanno fatto il giro d’Italia sortendo tristezza e preoccupazione negli occhi di chi guardava, inerme, quella scena. 

In quel grattacielo viveva Sabatino, giuglianese trasferito per lavoro a Milano. Adesso lui, sua moglie e suo figlio hanno perso la propria abitazione. Un nido d’amore desiderato e messo su con lavoro e sacrificio. Ciò che resta è un ammasso di ferro. Abbiamo raggiunto Sabatino con una videochiamata su whatsapp che ci ha raccontato di quella sera. 

Al momento gli sfollati sono senza un tetto. 

Sono tante ancora le cose da fare. 

E’ subito partita la catena di solidarietà. 

Chiunque volesse aiutare gli sfollati di torre dei Moro può effettuare una donazione sul conto corrente che vedete in sovrimpressione IT85V0503401752000000009413 intestato a “Condominio Antonini 32/34”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it