I carabinieri della Stazione di Perugia hanno arrestato un 62enne iraniano per tentato omicidio aggravato. L’uomo, residente a Perugia, era sottoposto alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza.

Tentato omicidio, litiga col vicino di casa: accoltellato 45enne napoletano

Si è presentato dai carabinieri di Perugia e ha riferito di aver poco prima ferito a coltellate un vicino di casa. Ha successivamente consegnato il coltello utilizzato, ancora sporco di sangue. Dopo gli accertamenti dei militari, l’iraniano è stato arrestato per tentato omicidio aggravato.

La vittima è un 45enne di Napoli, adesso ricoverato all’ospedale Santa Maria della Misericordia, in prognosi riservata. Secondo l’ultima ricostruzione, l’iraniano, al termine di una violenta lite, avrebbe inferto due coltellate all’uomo.

Leggi anche: Torre Annunziata, ratti sulla spiaggia: indignazione tra i bagnanti

L’episodio è avvenuto in zona Settevalli, nel capoluogo perugino. Subito dopo i fatti, nei pressi dell’abitazione dell’arrestato, gli stessi militari hanno dovuto contenere una tentata aggressione nei suoi confronti da parte di un gruppo di parenti e amici dell’accoltellato, composto da 6-7 persone. I carabinieri – riferisce l’Arma – sono riusciti a evitare, con non poche difficoltà, il contatto tra le parti, scongiurando più gravi conseguenze. Nessuno ha riportato lesioni, mentre l’auto di servizio è stata lievemente danneggiata.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it