Mario Guerra è l’ennesima vittima della “Terra dei Fuochi”. Il ragazzo, giovane veterinario residente a Frattamaggiore, ha lottato fino alla fine per sconfiggere il brutto male, ma il suo cuore ha smesso di battere. Era un amante degli animali, ed infatti era molto impegnato nel mondo del volontariato, occupandosi della salvaguardia di cani e gatti riscattati dal randagismo.

Lutto nel Napoletano, Mario muore a soli 30 anni

Tanti i messaggi il cordoglio sui social per la morte del 30enne: “La morte non è niente. Sono solamente passato dall’altra parte: è come fossi nascosto nella stanza accanto. Io sono sempre io e tu sei sempre tu. Quello che eravamo prima l’uno per l’altro lo siamo ancora. Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare; parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato. Non cambiare tono di voce, non assumere un’aria solenne o triste. Continua a ridere di quello che ci faceva ridere, di quelle piccole cose che tanto ci piacevano quando eravamo insieme. Prega, sorridi, pensami! Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima: pronuncialo senza la minima traccia d’ombra o di tristezza.”

Leggi anche: Sant’Antimo, tenta di rubare un’auto ma il proprietario reagisce: 39enne in manette

continua a leggere su Teleclubitalia.it