Guidava sotto effetto di droga e per questo si era dato alla fuga tra le campagne. I Carabinieri della compagnia di Castel di Sangro sono riusciti a rintracciare e arrestare il conducente dell’automobile, un 52enne di Ateleta, piccolo comune della provincia dell’Aquila, che ha travolto la moto su cui viaggiava Floriana Carannante, 26 anni, di Monte di Procida, morta nel tragico impatto.

Monte di Procida, arrestato pirata della strada che ha ucciso Floriana: guidava sotto l’effetto di droga

L’uomo, sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, era scappato a piedi dopo il sinistro stradale sulla strada statale 652, lasciando l’auto sul posto. La giovane, purtroppo, è morta sul colpo. Con lei c’era anche un giovane, ferito ma non ritenuto in pericolo di vita, attualmente ricoverato all’ospedale San Salvatore dell’Aquila.

Dagli accertamenti e dai risultati delle analisi sui fluidi biologici del 52enne è emerso che il conducente era positivo ai cannabinoidi. Gli uomini dell’Arma hanno dunque sottoposto l’uomo a fermo di polizia giudiziaria per i reati di omicidio stradale aggravato, perché commesso sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, omissione di soccorso e lesioni personali stradali.

La salma della giovane si trova all’obitorio di Sulmona. La Procura della Repubblica del Tribunale di Sulmona, in provincia dell’Aquila, ha aperto un fascicolo d’inchiesta per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente stradale avvenuto ieri in tarda serata nel territorio di Ateleta.

continua a leggere su Teleclubitalia.it