zaccardo nuovo singolo mm

Oggi, Venerdì 9 Luglio 2021, ricorre il 15° anniversario dalla notte in cui la Nazionale maschile di Calcio Italiana ha vinto la Coppa del Mondo del 2006, una notte rimasta una pietra miliare per una intera generazione. Proprio a 15 anni da quella vittoria esce il nuovo singolo del cantautore napoletano Mm, che prende il titolo proprio da uno dei calciatori di quella nazionale Campione Del Mondo.

Cristian Zaccardo segnò un autogol durante la partita contro gli USA, unico gol subito dall’Italia in quella cavalcata verso la vittoria. Eppure, dopo quello sfortunato errore, Zaccardo è Campione Del Mondo. La canzone, scritta e prodotta dallo stesso Mm (che, per la cronaca, si pronuncia EmmeEmme), prende Zaccardo come metafora dell’errore, del fallimento necessario a raggiungere il meritato trionfo, mettendolo insieme a una galleria di eroi personali.

Come ha scritto Mm sui suoi profili social:

«15 anni fa vincevamo i mondiali: Cristian Zaccardo nella partita del 17 Giugno contro gli USA segnò un autogol: l’unica rete subita dagli Azzurri nel Mondiale del 2006 che portò tanta gioia a tutti noi e tanta SIAE a Tommaso Paradiso. Sono profondamente convinto che quel piccolo errore sia stato fondamentale a dare la motivazione giusta alla Nazionale del 2006 per vincere il campionato del mondo. Nella mia iconografia di riferimento, quell’episodio è simbolo del fallimento necessario per raggiungere un successo, un trionfo, con Zaccardo a tutti gli effetti nel pantheon dei miei Eroi contemporanei. Per qualche anno non ho scritto canzoni, sopraffatto dal lavoro, dall’università, dal lavoro, dalle cose che avevo in testa, dal lavoro e dal lavoro. La prima canzone che ho scritto dopo anni, parlava proprio di questo, del fare pace con le proprie debolezze e con i propri fallimenti per potersi rialzare. Per anni ho usato “Che poi, tu ci pensi mai, che Zaccardo è campione del mondo?” come frase ricorrente in momenti difficili, confidando che si risolvesse nella più grande gioia possibile, proprio come nel 2006. Voglio ripartire proprio dall’”errore come intenzione nascosta”, come direbbe Brian Eno, per ricominciare a pubblicare la mia musica.

Questa è ZACCARDO: La prima canzone che ho scritto dopo essermi fatto autogol per anni.»

Il singolo, prodotto e registrato presso l’HungryFoolish Studio, contiene citazioni pop d’altri tempi, unendo il gusto vintage dei sintetizzatori a una scrittura sincera e contemporanea, ma anche tracce ricostruite delle memorabili telecronache di quel torneo. Il progetto grafico invece, richiama le magliette con cui la Nazionale giocò i mondiali da cui uscì vincente.

Il brano esce su tutte le piattaforme digitali per HungryFoolish Studio / Libereinterpretazioni.

continua a leggere su Teleclubitalia.it