C’è una nuova testimonianza che va ad arricchire il caso Denise Pipitone. Durante il programma tv Pre 14, il conduttore Milo Infante ha raccontato di una donna, residente nel paesino in provincia di Trapani, che avrebbe ricevuto un messaggio con su scritto “L’ho uccisa”.

Denise Pipitone, spunta una nuova testimonianza: “Mi ha rivelato in chat di averla uccisa”

La testimone, così come riportato da Ore 14, avrebbe confessato agli inquirenti che una figura nota alle indagini le avrebbe rivelato in una chat di aver ucciso la bambina. Una testimonianza  importante sulla quale la Procura sta ancora effettuando le dovute verifiche.

Ma a gettare nuove ombre su questa vicenda è quanto accaduto dopo la deposizione della donna che ha raccontato di essere stata aggredita da tre persone.

“Un testimone ha fatto ascoltare e vedere dei messaggi agli investigatori, successivi alla scomparsa della piccola da Mazara Del Vallo. Guarda caso questa signora è stata aggredita da tre sconosciuti”, ha detto Milo Infante.

Leggi anche >> Denise Pipitone, investigatore rompe il silenzio: “So chi l’ha rapita”

Ma quella della donna non è l’unica testimonianza mandata in onda durante il programma. C’è un’altra testimone, che 17 anni fa aveva soggiornato nell’albergo Ruggero II, dove lavorava Anna Corona, che ha raccontato di aver visto Denise Pipitone.

“Quel primo settembre del 2004 ho visto una bambina all’interno dell’Hotel Ruggero II di Mazara del Vallo accanto ad una persona, non dimenticherò mai i suoi occhi”, racconta la donna che ha proseguito il suo racconto spiegando di essersi recata alla reception per chiedere degli asciugamani e lì di aver udito qualcuno che diceva: “Proprio qua dovevi portarla?”. Anche il suo racconto ora dovrà essere verificato dalla Procura.

continua a leggere su Teleclubitalia.it