Joachim Löw

Punta al suo terzo trofeo da allenatore prima di lasciare per sempre la guida della nazionale. Stiamo parlando di Joachim Löw ex calciatore tedesco, di ruolo attaccante, commissario tecnico della nazionale tedesca.

Chi è Joachim Löw

Low nasce in Svizzera il febbraio del 1960. All’età di 18 anni inizia la sua carriera di calciatore con il Friburgo, squadra di seconda divisione. Sfortunatamente, la carriera di Joachim Low come calciatore è durata solo quattro anni (dal 1985 al 1989). Low aveva un osso di stinco rotto e all’età di 22 anni dovette dire addio al calcio giocato.

Allenatore della nazionale tedesca

Joachim Low affiancò Jürgen Klinsmann alla guida della nazionale tedesca in qualità di vice-allenatore nel biennio 2004-2006. La Germania partecipò alla Confederations Cup 2005 e al Mondiale 2006 (organizzato proprio in Germania), ottenendo un terzo posto in entrambe le manifestazioni. Il 12 luglio 2006, in seguito alle dimissioni dello stesso Klinsmann, venne nominato commissario tecnico. Il 16 agosto esordì con una vittoria per 3-0 sulla Svezia.

Le dichiarazioni del ct sulla partita contro l’Inghilterra

«Le partite a questo livello sono spesso decise da dettagli molto piccoli. Gli errori che vengono fatti, se vengono sfruttati, fanno la differenza. Inoltre sarà importante gestire i nervi. È un match elettrizzante che affascina tutti. Una partita da dentro o fuori per entrambe le squadre. Siamo motivati al massimo ed è per questi match che ho intrapreso la carriera da allenatore».

Quanto guadagna

  • All’anno: 3.900.000,00 €
  • Al mese: 325.000,00 €
  • Alla settimana: 75.000,00 €
  • Al giorno: 15.000,00 €
continua a leggere su Teleclubitalia.it