E’ giallo sulla morte di Antonella Bruno, la psichiatra di 61 anni trovata senza vita ieri, lunedì 28 giugno, nella piscina della sua abitazione a Mercogliano, in provincia di Avellino.

Giallo in Campania, Antonella Bruno trovata morta in piscina: aperta inchiesta

La Procura di Avellino ha aperto un’inchiesta per far luce sul decesso. A ritrovare il corpo senza vita della dottoressa, nella piscina, è stato uno dei condomini del complesso residenziale nel quale viveva la 61enne, in via Nazionale Torrette, nel centro di Mercogliano.

Subito sono stati allertati i soccorsi. Il personale sanitario del 118 non ha potuto fare altro che constatare il decesso della donna. Intanto il corpo è stato trasferito all’obitorio dell’ospedale Moscati, dove verrà effettuata l’autopsia.

Inizialmente le forze dell’ordine avevano ipotizzato che la 61enne fosse stata vittima di un’aggressione ma sul suo corpo non ci sarebbero segni di violenza. Quindi questa prima ipotesi è stata esclusa. E’ probabile che la donna sia stata colpita da un malore malore oppure potrebbe trattarsi di un tragico incidente. Sono in corso le indagini.

continua a leggere su Teleclubitalia.it