catania roma volo aereo incendio motore

Attimi di panico ieri sul volo Catania-Roma. Il motore di un Air Charter Bulgarian con 42 passeggeri a bordo è andato a fuoco a pochi minuti dal decollo. Soltanto la bravura del pilota ha evitato che si consumasse una tragedia.

Paura sul volo Catania-Roma: a fuoco il motore dell’aereo

Il velivolo era decollato da Catania con destinazione Roma Fiumicino quando il pilota si è reso conto di un’avaria al motore. A quel punto è tornato indietro e ha fatto un atterraggio di emergenza consentendo sulla pista l’intervento dei Vigili del Fuoco. I pompieri hanno immediatamente spento le fiamme.

L’aeromobile, come appreso dall’Adnkronos, dopo l’atterraggio, è stato esaminato e ai è fermato al parcheggio dell’aerostazione. A bordo dell’aereo c’erano poliziotti e migranti. Gli agenti erano in missione per Roma per accompagnare nella Capitale il gruppo di extracomunitari che erano sbarcati di recente sulle coste siciliane.

“E’ scoppiato un motore in volo – racconta all’Adnkronos Andrea Cecchini, segretario nazionale del sindacato di Polizia ‘Italia Celerè -. L’aeromobile è atterrato all’aeroporto di Catania da dove era decollato poco prima solo grazie alla bravura del pilota”. E poi aggiunge: “L’aereo ha 31 anni e, vista la mole di voli cui siamo esposti quotidianamente, chiediamo che gli uomini impiegati siano messi in condizioni di lavorare adeguatamente, così come i migranti di serenamente. Spesso le condizioni lavorative non elevano la dignità della divisa che indossiamo, come assicuriamo un pasto caldo dopo ore e ore di volo”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it