Sequestrate 270 tonnellate di conserve vegetali – perlopiù di pomodoro e legumi – in un deposito alimentare di 600 metri quadri a San Marzano sul Sarno, in provincia di Salerno, per mancanza di tracciabilità.

San Marzano, ortaggi fuorilegge: sequestrate 270 tonnellate di conserve di pomodoro e legumi

A eseguire l’operazione i Carabinieri del reparto tutela agroalimentare di Salerno: i militari hanno accertato che nella struttura venivano stoccate ingenti partire di conserve alimentari in scatolame.

Il personale sanitario dell’Asl ha stabilito la sospensione immediata dell’attività aziendale, avendo rilevato carenze sia di natura igienico-sanitaria che sotto il profilo delle autorizzazioni.

All’interno della struttura i militari e gli operatori dell’Asl hanno trovato numerosissime conserve vegetali, confezionate in barattoli di banda stagnata di diversi formati.

Leggi anche >> Campania, pomodori contaminati destinati alle nostre tavole: maxi-sequestro in nota azienda

La maggior parte delle conserve era costituita da pomodoro e legumi, la cui origine, provenienza e titolarità hanno richiesto più giorni per una corretta ricostruzione di filiera.

Al termine degli accertamenti i carabinieri hanno proceduto al sequestro, per mancanza di tracciabilità, di ben 270 tonnellate di conserve vegetali per un valore complessivo di circa 280.000 euro.

continua a leggere su Teleclubitalia.it