omicidio piossasco

Ucciso a colpi di pistola in casa durante un tentativo di furto in casa. E’ avvenuto questa notte a Piossasco, nell’hinterland di Torino, in via Campetto 33.

La vittima è un architetto di 49 anni: Roberto Mottura e viveva nella villetta, nella zona collinare del paese, con la moglie e il figlio dodicenne.

Omicidio a Piossasco

La vittima sarebbe stata colpita da un proiettile al termine di una colluttazione. Non si esclude che i malviventi fossero più d’uno.

Oltre all’architetto, in casa erano presenti la moglie, che ha dato l’allarme, e il figlio. Sull’omicidio indagano i carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Torino e della Compagnia di Moncalieri.

Intorno alle 4 di questa mattina i ladri avrebbero forzato una finestra della casa e si sarebbero così introdotti nell’abitazione. In quell’istante però è scattato l’allarme. L’architetto è sceso al piano di sotto ed ha sorpreso i ladri. A quel punto forse c’è stata una collutazione oppure come reazione i malviventi hanno sparato. Il professionista è stato colpito allo stomaco ed è crollato a terra. I ladri sono fuggiti. Da stamattina i carabinieri del comando provinciale stanno setacciando la zona alla ricerca dei responsabili.

continua a leggere su Teleclubitalia.it