marcello mormile morto santa maria capua vetere

Un malore ha stroncato la vita di Marcello Morimile, detenuto del carcere di Santa Maria Capua Vetere. L’uomo, 52 anni, è morto poco dopo le 11. Era originario di Gricignano d’Aversa.

Tragedia al carcere di Santa Maria Capua Vetere, muore Marcello Mormile

L’uomo era recluso presso la casa circondariale del casertano per reati di camorra. Nel febbraio 2013 fu coinvolto nell’operazione Talking Three che portò la squadra mobile ad eseguire diversi arresti tra l’agro aversano e la Toscana. L’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Mormile fu eseguita proprio in carcere dove era già detenuto per un precedente arresto. Nel corso del processo l’uomo fu condannato per un episodio inerente ad un’estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Dopo il malore di questa mattina, come spiega EdizioneCaserta, Mormile ha ricevuto immediatamente i soccorsi. Tuttavia i sanitari del 118, giunti presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere, ne hanno potuto solo constatare il decesso. Sotto choc i detenuti e gli agenti della polizia penitenziaria presenti al momento della tragedia La salma è stata trasferita all’istituto di medicina legale anche se il decesso è legato a cause naturali.

continua a leggere su Teleclubitalia.it