I familiari chiedono chiarezza per la morte di Consiglia Benducci, 40enne di Torre del Greco. La donna infatti è morta dopo un intervento alla tiroide lo scorso 19 maggio. I parenti si sono rivolti a un avvocato di fiducia e hanno sporto denuncia.

Torre del Greco, muore dopo intervento alla tiroide: sporta denuncia

Secondo una prima ricostruzione, le condizioni di Consiglia sarebbero progressivamente peggiorate dopo l’intervento chirurgico alla tiroide a cui si era sottoposto 20 giorni fa. Dopo la denuncia, la Polizia di Stato ha acquisito le cartelle cliniche della donna. La Procura di Napoli ha subito aperto un fascicolo contro ignoti per fare luce sulla vicenda.

Secondo i familiari, una volta tornata a casa, la salute di Consiglia è peggiorata di giorni in giorno. Poi la mattina del 18 maggio l’hanno trovata esanime a terra nella sua abitazione di Torre del Greco. Immediatamente sono scattati i soccorsi. I sanitari hanno trasportato subito la 40enne all’ospedale del Mare dove poi è deceduta il giorno dopo.  “Si è pensato al Covid ma i tamponi hanno dato esito negativo” ha spiegato Marialaura Masi, il legale della famiglia di Consiglia Benducci. Il corpo della donna è stato trasferito al Policlinico della Federico II di Napoli, dove sarà sottoposto all’esame autoptico, che rivelerà la cause esatte del decesso.

Il lutto sui social

Intanto sono molti i messaggi di cordoglio apparsi sui social per ricordare Consiglia Benducci. Amici e parenti hanno accolto la notizia con incredulità. “E da quando ho ricevuto quella brutta telefonata il mio cuore è stato trafitto… tutto mi sembra surreale mi giro e sento la tua voce chiudo gli occhi e immagino di averti ancora accanto a me”, scrive la cugina Consiglia. “Embè? Accussi s fa? T n vaj accussi? Senza salutare, senza darmi un ultimo bacio, senza farmi un’ultima tirata di orecchio, senza abbuffarmi di parole…Non dovevi, non dovevi andartene così”, il commento di Vincenzo.

continua a leggere su Teleclubitalia.it