Non è neanche cominciata la zona gialla in Campania, che a Napoli è già “liberi tutti”. Ieri sera tantissimi giovani si sono riversati nel centro storico del capoluogo partenopeo per sorseggiare un drink in compagnia.

Napoli, la movida anticipa la zona gialla: raffiche di multe in città

Fiumi di gente a piazza Dante, via Toledo, a Posillipo, in via Chiaia, piazza San Domenico Maggiore e al largo Banchi Nuovi. Tante le persone senza mascherina, sebbene sia obbligatoria. Salta il coprifuoco alle 22 e il distanziamento sociale tra i giovanissimi.

Uno scenario prevedibile, tanto che le forze dell’ordine hanno rafforzato i controlli nella zone della movida. Gli agenti del Commissariato Decumani hanno identificato 75 persone, di cui 5 sanzionate poiché prive della mascherina. Scoperta anche una festa in un B&B, situato in via Depretis. Una volta sul posto, i poliziotti hanno sorpreso in una stanza 8 napoletani tra i 24 e i 30 anni, senza dispositivo di sicurezza, e intenti a consumare cibi e bevande e li hanno sanzionati.

Sempre stanotte gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Campania, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato in via Pietro Colletta numerose persone all’esterno di una pizzeria in attesa di ritirare le loro ordinazioni. I poliziotti, con il supporto  di una volante del Commissariato Vicaria-Mercato, hanno sanzionato il titolare dell’esercizio commerciale per inottemperanza alle misure anti Covid-19 in quanto ha omesso di far rispettare il distanziamento sociale alla clientela.

continua a leggere su Teleclubitalia.it