cristina mariconda morta covid avellino

Il Covid uccide un’altra giovane vittima in Campania. Si tratta di Cristina Mariconda, avvocatessa di 43 anni residente a Santa Lucia di Serino, in Irpinia. Il decesso è avvenuto ieri all’ospedale Moscati del capoluogo.

Campania, il Covid uccide Cristina Mariconda: l’avvocatessa aveva 43 anni

Il decesso è avvenuto nella terapia intensiva dell’azienda ospedaliera Moscati di Avellino. Cristina era ricoverata a contrada Amoretta dallo scorso 31 marzo. Dal 15 aprile era finita in intensiva ed aveva bisogno di respirazione artificiale.

Un decesso che lascia sgomente due comunità: quella di Santa Lucia di Serino e quella di Serino. La donna era sposata da due anni circa con Giuseppe V., titolare di una azienda edile. Dopo le nozze era trasferita a Serino, dove viveva.

Tantissimi i messaggi di cordoglio in queste ore sui social. “Un dolore lancinante“, il commento di Gaetano. Lutto anche nel mondo forense. “Gli Avvocati del Movimento Forense Avellino si legge in un post – piangono l’improvvisa scomparsa della collega Cristina Mariconda e partecipano commossi al dolore della sua famiglia”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it