sequestro droga caserta 33 chili

Maxi-sequestro di droga in provincia di Caserta. I carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese hanno proceduto all’arresto di una coppia di imprenditori agricoli per detenzione di un ingente quantità di sostanze stupefacenti.

Maxi-sequestro nel casertano, scoperti 33 chili di droga

Nella circostanza i militari delle Stazioni di Ailano e Prata Sannita, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno notato movimenti sospetti presso un abitazione sita in località Roccavecchia del comune di Pratella. Dopo aver acclarato la presenza dei componenti del nucleo familiare, i carabinieri hanno sorpreso un uomo e una donna, rispettivamente marito e moglie, mentre effettuavano in modo concitato lo spostamento di alcuni involucri da un capannone ad un terreno poco distante.

L’intervento dei carabinieri ha interrotto le operazioni medianti le quali i due stavano tentando di occultare, ricoprendoli con il terreno, 3 bidoni in materiale plastico a tenuta stagna, al cui interno erano stivate 61 confezioni di cellophane termosaldate contenenti 33 chilogrammi di infiorescenze essiccate di marijuana e mezzo chilo di cocaina. Il quantitativo di droga, se immesso sul mercato, avrebbe fruttato circa 35mila euro.

In virtù di quanto riscontrato, i militari di Piedimonte Matese intervenuti hanno proceduto alla perquisizione al capannon contiguo. Qui i militari hanno rinvenuto buste in cellophane, una macchina per il sottovuoto e vari bilancini di precisione, tutti strumenti necessari per il confezionamento dello stupefacente. Gli arrestati sono stati, rispettivamente, l’uomo accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere e la donna posta agli arresti domiciliari a disposizione della competente Autorità giudiziaria.

continua a leggere su Teleclubitalia.it