La pandemia ha colpito anche il mondo dell’arte, il fecondo rapporto vita, pubblico e artisti è andato a scemare. Nasce, perciò, l’idea di unire arte e pubblico in uno dei pochi posti frequentati da persone: il supermercato con l’iniziativa: “Nutriamo l’anima, i musei sono chiusi i market no” nella sede di Gurmee di Via Alabardieri a Napoli. 

Tra gli artisti anche la giuglianese Laura Niola che ha partecipato all’iniziativa con le sue opere. 

continua a leggere su Teleclubitalia.it