“Fabrizio Corona è tornato a casa non perché è un privilegiato o per gentile concessione del tribunale. È tornato a casa perché è stato riconosciuto che è stato commesso un errore”. A dirlo l’avvocato Ivano Chiesa in un video postato sulla pagina Instagram di Fabrizio Corona. L’ex fotografo, infatti, è uscito dal carcere oggi pomeriggio.

Fabrizio Corona scarcerato, parla il legale: “I giudici hanno riconosciuto l’errore”

Il legale di Corona ribadisce che ciò che “è successo in questi 30 giorni non finisce qui. Dobbiamo andare avanti per tutti quei detenuti che si trovano nella stessa situazione di Fabrizio”.

L’ex paparazzo, dunque, sconterà la pena ai domiciliari. I giudici del Tribunale di Sorveglianza di Milano hanno accolto la richiesta dei legali di Fabrizio Corona che avevano domandato la sospensiva dell’ordinanza con cui lo stesso tribunale aveva revocato la detenzione domiciliare.

Corona era arrivato nel carcere di Monza lo scorso 23 marzo, dopo una decina di giorni di ricovero nel reparto di psichiatria dell’ospedale Niguarda di Milano – piantonato 24 ore su 24. Inizialmente era stato deciso di portare Corona nel carcere milanese di Opera, ma dopo i gesti di autolesionismo e le minacce di suicidio, era stato scelto il carcere di Monza, che ha anche un’apposita sezione con osservazione psichiatrica per i detenuti

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal)

continua a leggere su Teleclubitalia.it