de laurentiis bilanci napoli noi veniamo dal fallimento

Nonostante la sconfitta del Napoli a Torino contro la Juventus arriva il tweet di complimenti alla squadra del presidente Aurelio De Laurentiis, probabilmente con l’obiettivo di dare fiducia al gruppo nella corsa Champions: “Bravi ragazzi. Ne siamo usciti a testa alta e soprattutto mi sono divertito fino alla fine…bravi tutti!”. Con il Napoli in silenzio stampa queste sono le uniche dichiarazioni della società. Il tweet presidenziale è sempre un bene, anche perché Aurelio non parla da troppo tempo. A Gattuso è stato chiesto di non aggiungere altro ormai da settimane e i calciatori difficilmente parlano, anzi parlavano. Il Tweet di De Laurentiis quindi sembrerebbe manna dal cielo, ma il cinguettio sui social non è piaciuto a tutti i tifosi azzurri. La frase ricorrente è “beato lui che si è divertito” e non sono mancati i riferimenti a parole che la Juve ha usato come slogan, “Fino alla Fine” ad esempio. É chiaro che il Presidente non volesse elogiare i bianconeri, anzi, ha evidenziato lo spirito di lottare del Napoli fino a fine gara con le ultime azioni anche dopo il rigore trasformato da Insigne. Troppo poco però, troppo poco per i tifosi, troppo poco per i giornalisti che vorrebbero avere delle risposte su questo momento della squadra e perché no, sul futuro del Napoli in chiave allenatore, in chiave acquisti e cessioni. Tutto passa per la Champions mi direte, giusto, ma una squadra che è ai vertici del calcio italiano e spera di entrare nell’Europa che conta programma oggi, anzi ieri.  

continua a leggere su Teleclubitalia.it