marciano pirozzi

GIUGLIANO. “Caro Sindaco, così la si butta solo in caciara senza un briciolo di critica nel merito, ma soprattutto senza fare un passo avanti su nulla”. Inizia così la replica dell’ex consigliere regionale Antonio Marciano al duro post del sindaco di Giugliano Pirozzi in cui rispondeva a De Luca sull’impianto di smaltimento delle ecoballe.

Ieri il presidente della Regione, in visita a Qualiano, ha ribadito che sulla decisione dell’impianto si va avanti e che anche i ricorsi dei sindaci di Giugliano e Qualiano sono “scemenze e demagogia”. A questo è susseguita la replica di Pirozzi in cui diceva: “Un’uscita infelice del presidente Vincenzo De Luca che, come tutti sanno, sulla politica degli impianti che riguardano i rifiuti ha storicamente una posizione diversa da quella espressa dai sindaci del Pd e dal partito. Lo dice la storia. E quando ha trovato complicità in queste scelte che oggi maturano, lo ha fatto con sindaci e candidati a sindaco che lui ha sostenuto anche contro i candidati a sindaco del Partito democratico”.

Le parole di Marciano a Pirozzi

Ma oggi è Marciano, ex consigliere regionale, spesso vicino proprio al circolo locale del Pd che risponde al sindaco: “Tra le varie cose fai riferimento ad una posizione del PD, ma non capisco se ti riferisci al circolo locale di Giugliano, alla segreteria metropolitana, alla segreteria regionale, al gruppo regionale (che pure, forse andrebbe sentito), al gruppo parlamentare – scrive Marciano -. Il punto che bisogna stare all’oggi caricandosi sulle spalle spalle la responsabilità di questo tempo e di questa amministrazione. Di fronte a scelte politiche ed amministrative cosi importanti non ci si divide per tifoserie o per gruppi di “fedelissimi”. Un Sindaco, i Sindaci chiedono incontri, pretendono garanzie, offrono soluzioni. Ma così no. Certo se si cavalca la paura dei cittadini, tanto più in assenza di livelli di conoscenza adeguati, se in un territorio che negli anni ha pagato un prezzo altissimo non si ha la forza ed il coraggio di spiegare tutto quanto è accaduto ed accadrà….. beh sicuramente nell’immediato si fa incetta di like, ma poi nel tempo si rischia di rimanerne sommersi. La strada è sempre la stessa: il confronto – invita Marciano – per quanto aspro possa essere, ma il confronto responsabile tra livelli istituzionali e cittadini. Io lo suggerisco sempre, poi ciascuno, per la propria quota di responsabilità e di funzione dentro le assemblee elettive, fa come ritiene più giusto”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it