bollettino unità di crisi napoli giovedì 1 aprile

Non si placa la terza ondata del Covid in Campania. Nonostante le restrizioni e le zone rosse, sono ancora più di 2mila i nuovi casi di Covid nella giornata del 1 aprile. A diramare i dati l’Unità di Crisi della Regione.

Campania, bollettino del 1 aprile: ancora più di 2mila contagi e 55 decessi

A fronte di un numero più o meno stabili di tamponi (ieri erano 19182), cresce il tasso di positività. Oggi sono infatti 2258 le infezioni. Più di 200 rispetto a ieri. Tra questi 1524 sono asintomatici mentre 734 presentano i sintomi. Preoccupa anche il dato sul numero dei deceduti: nella giornata di oggi si contano 55 vittime. Un dato che fa schizzare il totale dei decessi da Covid dall’inizio della pandemia a 5418. Stabile invece il numero dei ricoveri in terapia intensiva e in degenza ordinaria. Si registra appena un paziente dimesso. Il report di questa settimana preoccupa gli osservatori di Palazzo Santa Lucia e fa temere un ulteriore slittamento della zona arancione, prevista in Campania a partire dal 6 aprile, dopo il weekend di Pasqua. Domani arriverà il responso dalla cabina di regia del Governo. Di seguito i dati del bollettino dell’Unità di Crisi:

  • Positivi del giorno: 2.258 (*)
    di cui
  • Asintomatici: 1.524 (*)
  • Sintomatici: 734 (*)
  • Tamponi molecolari del giorno: 19.536
    Tamponi antigenici del giorno: 4.199
  • ​Deceduti: 55 (**)​
  • Totale deceduti: 5.418
  • Guariti: 2.571
  • Totale guariti: 241.380

​Report posti letto su base regionale:

  • Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
  • Posti letto di terapia intensiva occupati: 160
  • Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (***)
  • Posti letto di degenza occupati: 1.586

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it