londra nessun morto covid record

La Gran Bretagna procede spedita verso l’uscita dell’emergenza. Nella giornata di ieri la capitale, Londra, non ha registrato alcune decesso di Covid. Non succedeva da sei mesi.

Londra, nessun morto di Covid: non succedeva da sei mesi

Il picco di morti a Londra per Covid-19 risale ad aprile 2020, quando la città divenne l’epicentro della prima ondata: in un solo giorno si registrarono 230 decessi. Il picco della seconda ondata nella metropoli britannica risale invece a gennaio scorso, quando fu superata di nuovo la soglia critica di 200 persone decedute a causa del virus. Il totale delle vittime londinesi è di 18mila dall’inizio della pandemia.

“Questo è un traguardo fantastico, ma siamo molto lontani dal tornare alla normalità”, ha detto un medico intervistato dalla BBC. “Siamo scesi a circa sette pazienti con Covid-19 nell’unità di terapia intensiva e ci aspettiamo che migliorino. È una sensazione meravigliosa”, ma pone nuove sfide. “L’arretrato per le persone che necessitano di protesi d’anca e di cure contro il cancro è vasto. È necessario ricominciare a riportarli indietro ma tenere gli ospedali pronti in caso di una terza ondata”.

Riprendono gli “assembramenti” e dal 12 aprile finisce ogni lockdown

Ma è tutta la Gran Bretagna a sentire vicina la fine dell’emergenza. Le nuove regole prevedono la possibilità di “assembrarsi”: due famiglie o gruppi fino a sei persone possono ora incontrarsi di nuovo all’esterno delle rispettive abitazioni a partire dal 29 marzo.  Le strutture sportive all’aperto, tra cui campi da tennis, piscine e campi da golf, stanno riaprendo e possono anche riprendere gli sport all’aperto organizzati. Ieri i nuovi casi di Covid sono stati di poco superiori a 4mila. I vaccinati – con la prima dose – hanno superato i 30milioni. Da qui al 21 giugno il Governo di Boris Johnson punta a riaprire tutte le attività commerciali.

continua a leggere su Teleclubitalia.it