morto raffaele tramontano maresciallo formia vaccino astrazeneca

E’ morto per un malore Raffaele Tramontano, maresciallo in servizio presso il Centro Navale della Guardia di Finanza di Formia. Il militare, 48 anni, si è sentito male questa mattina mentre era a lavoro e si è accasciato a terra davanti ai colleghi. Due giorni fa aveva ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca.

Formia, morto maresciallo di 48 anni dopo malore: due giorni fa il vaccino

Secondo quanto riporta Latina Oggi, il maresciallo si è sottoposto alla prima vaccinazione due giorni fa. Nella giornata di ieri aveva accusato problemi di carattere fisico ma aveva deciso lo stesso di recarsi a lavoro questa mattina. giunto in caserma, ha accusato un malore e ha chiesto il soccorso dei colleghi. i militari presenti hanno chiesto l’aiuto del 118. I sanitari, giunti sul posto, hanno caricato Tramontano in ambulanza e l’hanno trasportato all’ospedale Dono Svizzero di Formia, dove il 48enne è spirato poco dopo.

Al nosocomio formiano si sono precipitati subito colleghi e amici, tutti increduli per quanto accaduto. Non è escluso che la Procura di Cassino apra un fascicolo di indagine sul caso, come già successo per altri decessi registrati dopo la vaccinazione AstraZeneca in Campania e in Sicilia. Saranno svolti accertamenti per verificare l’eventuale esistenza di un nesso causale tra i due eventi. La notizia della morte di Raffaele Tramontano ha fatto presto il giro della città di Scauri, la città in cui risiedeva.

Gli altri casi sospetti

Il caso del maresciallo della Guardia di Finanza di Formia si aggiunge ad altri casi sospetti di morti sopraggiunte temporalmente dopo la vaccinazione con AstraZeneca. Nella giornata di ieri, all’ospedale Cardarelli di Napoli, è morta Ilaria Pappa, docente di 31 anni stroncata da un’improvvisa tromboembolia a poche settimane dalla prima dose. Sempre a Napoli ha fatto discutere il decesso di Sonia Battaglia, dipendente scolastica di 54 anni spirata pochi giorni dopo la somministrazione dell’immunizzante.

continua a leggere su Teleclubitalia.it