coronavirus italia aperture

I dati in Italia sono ancora allarmanti e quasi sicuramente ci sarà una proroga delle misure restrittive. Le attività commerciali, dunque, saranno costrette a rimanere ancora chiuse. La decisione sarà presa nei prossimi giorni, il presidente del Consiglio Mario Draghi convocherà la cabina di regia, ma gli scienziati sono contrari al ritorno delle Regioni in fascia gialla.

Riaperture scuole

L’unico spiraglio riguarda le scuole, per il resto sembra difficile che almeno fino al 15 aprile possa esserci un allentamento, soprattutto perché la riapertura di bar e ristoranti rischia di far risalire la curva epidemiologica.

Ma anche su questo punto la discussione sarebbe aperta. Una riunione della cabina di regia del premier con i ministri potrebbe tenersi a breve, forse venerdì, ma ad ora non ci sono convocazioni ufficiali.

Cinema e teatri

Quanto alla riapertura di cinema e teatri, inizialmente prevista per il 27 marzo, è certo che slitterà di due settimane, non prima del 15 aprile.

Nei giorni di Pasqua, quindi, in Italia chiude tutto: negozi, bar e ristoranti (restano asporto e domicilio). Aperti soltanto supermercati, farmacie e negozi di prima necessità. Per tre giorni tutta l’Italia sarà in zona rossa, come avvenuto nei giorni festivi e prefestivi di Natale.

continua a leggere su Teleclubitalia.it