antonio granata morto massafra

Epilogo tragico quello del duplice omicidio avvenuto a Massafra, in provincia di Taranto. Antonio Granata, 61 anni, l’uomo che ha ucciso ieri la moglie, Carolina Bruno, 65, e la suocera, Addolorata Carano, 92 anni, è stato trovato questa mattina senza vita.

Massafra (Taranto), uccide moglie e suocera: trovato morto il killer

Antonio Granata si sarebbe impiccato. L’assassino si è ucciso a Palagiano, centro distante pochi chilometri da Massafra. A ritrovarlo senza vita le forze dell’ordine, che erano sulle sue tracce dopo. Il 61enne si era dato alla fuga nel tardo pomeriggio di ieri dopo aver ucciso la moglie e la suocera colpendole alla gola con un coltello.

Il duplice omicidio sarebbe avvenuto al culmine di una lite in un appartamento di via Leonardo Da Vinci a Massafra, nel tarantino. Dopo il delitto, Granata – di professione potatore, senza precedenti penali – ha chiamato i carabinieri dicendo di aver ucciso moglie e suocera ed è fuggito con la sua auto. Le due donne sono state trovate in stanze diverse dell’appartamento. Sembra che l’uomo abbia tagliato la gola ad entrambe.

Ha utilizzato un coltello ma non si esclude che possa essere stato usato anche un attrezzo da lavoro, come forbici o cesoie. I carabinieri non hanno trovato l’arma del delitto. La coppia, senza figli, da un anno aveva perso l’alloggio ad un’asta e viveva con la suocera. Ad aver generato la tragedia, un litigio molto acceso, seguito da un raptus. I vicini hanno raccontato che i litigi erano praticamente all’ordine del giorno.

continua a leggere su Teleclubitalia.it