patrizia coluzzi uccide figlia edith

Si chiamava Edith A. la piccola di 2 anni uccisa in una notte di follia dalla mamma, Patriza Coluzzi, italiana di 41 anni. La donna, residente a Cisliano, comune di 5mila anime alle porte di Milano, ha commesso il delitto nella sua abitazione di via Mameli, quando era da poco passata l’una di notte.

Milano, Patrizia Coluzzi uccide la figlia Edith e poi chiama il compagno: “Tua figlia non esiste più”

Dopo aver strangolato la piccola, la donna ha chiamato il compagno di 44 anni, padre della piccola, e gli ha detto: “Tua figlia non esiste più”. Per questo l’uomo ha subito dato l’allarme al 112. A trovare il cadavere della minore sono stati i carabinieri della compagnia di Abbiategrasso. I militari hanno visto che la porta era chiusa dall’interno e sono entrati in casa da una finestra. Qui hanno visto il corpo ormai esanime della piccola e la madre, in stato di incoscienza, con delle ferite autoinflitte sugli arti superiori, segno che Patrizia abbia tentato il suicidio.

La madre di Edith è adesso all’ospedale di Magenta. Le sue ferite sono giudicate non gravi. E’ piantonata dai carabinieri e dovrà rispondere di omicidio. Sarà il pm di Pavia Roberto Valli, competente per territorio anche se Cisliano si trova in provincia di Milano, a valutare nel corso delle prossime ore provvedimenti giudiziari nei suoi confronti. La donna non è ancora stata in grado di spiegare quanto possa essere accaduto. Il primo esame del medico legale non avrebbe evidenziato ferite esterne sul corpo della piccola. Il sospetto dei carabinieri del Nucleo investigativo di Milano e della compagnia di Abbiategrasso è che la bambina Edith A., sia stata soffocata ma sarà necessaria l’autopsia per stabilirlo con certezza.

Un passato turbolento e gli ultimi post su Facebook

Al momento dell’omicidio, in casa non c’erano altre persone. La 41enne era in fase di separazione dall’attuale marito e padre della piccola vittima. In passato era già stata divorziata da un precedente matrimonio. Da quella relazione erano nati due gemelli che però erano stati affidati all’ex marito. Le indagini – come specifica Il Corriere della Sera – dovranno accertare la presenza di eventuali problemi depressivi della 41enne.Nell’ultimo post su Facebook pubblicato ieri sera poche ore prima del delitto la mamma aveva scritto, tra le altre cose rivolte all’ex compagno: “Caro marito vai a denunciarmi ancora per calunnia e diffamazione. Denunciami ancora per sequestro di minore. Edith è la mia bambina”. Un altro post, invece, diceva: “I peggiori mostri non li trovi nascosti nel buio ma ti guardano in faccia e ti sorridono”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it