campania zona arancione

La mappa dell’Italia a colori cambia ancora, ma non per la Campania che resta zona arancione. Lombardia, Piemonte e Marche potrebbero passare dal giallo all’arancione. La Basilicata potrebbe passare in rosso.

Queste le prime notizie che emergono dal rapporto dell’Istituto superiore di sanità che ogni venerdì illustra la situazione epidemiologica del nostro Paese e, a seconda dei dati numerici corrispondenti agli oltre 20 parametri, dà un orientamento al governo su quali restrizioni applicare a livello regionale.

Campania zona arancione

I contagi stanno risalendo in tutta Italia e gli esperti chiedono misure urgenti. La preoccupazione è soprattutto per le varianti che si stanno via via diffondendo. Per questo motivo gli esperti suggeriscono di evitare i contatti con persone che non appartengono al proprio nucleo famigliare.

L’Rt nazionale sfiora il valore soglia di 1, restando come la scorsa settimana a 0,99. L’indice RT della Campania, invece, è pari a 1,04 con “rischio moderato ad alta probabilità di progressione”. Ciò vuol dire che la regione è nel pieno della zona arancione secondo i criteri stabiliti dagli ultimi decreti nazionali in materia di contenimento del contagio ma che sta salendo inesorabilmente di livello.

Preoccupato il presidente della Regione che oggi ha chiuso le scuole. Da lunedì in Campania torna la didattica a distanza per tutte le scuole di ogni ordine e grado.

Quanto dura

La nuova decisione sulla classificazione della regione si attende ora per il prossimo venerdì. Le classificazioni durano 15 giorni generalmente quindi dato che la Campania è arancione dallo scorso venerdì, il prossimo si attende la decisione. Sulla base dei parametri si decide se potrà ritornare in zona gialla, restare ancora in arancione o, se la situazione contagi dovesse degenerare, diventare zona rossa.

continua a leggere su Teleclubitalia.it