Allarme “zona rossa” a Napoli e in Campania. A lanciarla è il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris. “È chiaro che i contagi stanno salendo ed è verosimile, se continuano a salire, che ritorneremo, mi auguro per un periodo limitato, in una zona rossa“, ha affermato a radio Crc analizzando l’andamento dei contagi nel capoluogo partenopeo.

Napoli, De Magistris avverte: “Torniamo in zona rossa”

Il sindaco ha parlato anche dei casi di Coronavirus che si continuano a registrare nelle scuole. Sulla ipotesi di chiusura, ha detto “devono intervenire lo Stato o la Regione se si pone una questione di picco sanitario, di terza ondata. Se questo non è avvenuto, evidentemente è perché il Ministero della Salute e le Regioni interessate ritengono di non dovere intervenire e rimbalzano al territorio raccomandando di intervenire qualora ci siano situazioni particolari”.

Leggi >> Campania, se il trend aumenta si rischia zona rossa tra 15 giorni

Il primo cittadino ha aggiungo che al momento “il Comune sta verificando, con un monitoraggio quotidiano, se si creano in città situazioni particolari che, nonostante il mancato intervento dello Stato e della Regione, richiedano misure mirate”. Finora il monitoraggio “non ha prodotto situazioni tali da dover intervenire nei confronti di una scuola”.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it