andrea baldi morto afragola

E’ di Andrea Baldi il cadavere dell’uomo ritrovato all’esterno del parcheggio “Le porte di Napoli” ad Afragola. L’uomo, titolare di un’ottica, è anche il direttore generale della Frattese Calcio nonché opinionista di trasmissioni sportive.

Afragola, identificato il cadavere: è di Andrea Baldi

Secondo quanto anticipa NanoTv, la vittima avrebbe preso l’auto questa mattina per poi far perdere le proprie tracce. Non avrebbe risposto alle telefonate della moglie. La donna lo avrebbe rintracciato grazie alla geolocalizzazione della Jeep su cui viaggiava.

Residente a Cardito ma originario di Frattamaggiore, Baldi era titolare di un negozio di ottica con diversi punti di vendita nella provincia di Napoli. Appassionato di calcio, aveva ideato una trasmissione, “Sport Event”, con Mario Fantaccione, su Telecapri, nota emittente televisiva regionale. Collaborava anche con Televomero.

Non aveva legami con la criminalità organizzata e non aveva precedenti giudiziari. La sua morte dunque resta un mistero. Il suo corpo senza vita è stato ritrovato, parzialmente carbonizzato, all’interno di una Jeep grigia. Secondo una prima ipotesi al vaglio degli investigatori, sarebbe vittima di un omicidio. Ignoti lo avrebbero ucciso e poi avrebbero tentato di dargli fuoco abbandonandolo all’interno della vettura. Ma sulle circostanze dell’accaduto stanno indagando gli agenti del Commissariato di Afragola. Chi abbia agito e come e perché sono gli interrogativi su cui stanno facendo luce le forze dell’ordine.

continua a leggere su Teleclubitalia.it