domenica zona arancione napoli folla

La Campania da oggi torna in zona arancione. Ma a Napoli nessuno se ne accorge. Sul lungomare sono in migliaia a riversarsi in strada approfittando del clima primaverile. Neanche i ristoranti e i bar chiusi scoraggiano le persone.

Campania, zona arancione non ferma la folla: “colpa” della giornata di primavera

Come documentato da Teleclubitalia, nella prima mattina della zona arancione, domenica 21 febbraio, lungo via Mergellina e via Partenope un fiume di gente percorre il lungomare. Alcuni con la mascherina abbassata. Il traffico è vistosamente rallentato. Le macchine si spostano da un punto all’altro della città con estrema disinvoltura sfidando le restrizioni imposte dal Ministero della Salute dopo l’ultimo monitoraggio dei dati dell’ISS. La scena si consuma sotto gli occhi indifferenti delle forze dell’ordine. Episodi simili si registrano anche in provincia, in particolare all’esterno d bar.

Eppure le regole della zona arancione sono chiare. Ci si può spostare soltanto entro i confini del proprio comune di residenza, salvo motivi di necessità, lavoro o salute. L’ultimo sabato di zona gialla è già finito sotto accusa in Campania per gli assembramenti selvaggi nei centri storici e per le file fuori ai ristoranti e ai negozi. A favorire la presenza massiccia di persone in strada anche il clima temperato di questi giorni. Infatti dopo le temperature rigide di San Valentino, un anticiclone africano ha portato su tutto il Sud un tepore primaverile che durerà almeno per tutta la prossima settimana.

continua a leggere su Teleclubitalia.it