sabato 20 febbraio napoli zona gialla controlli

Sabato di follia a Napoli nell’ultimo giorno di zona gialla. I carabinieri, il 20 febbraio, hanno effettuato controlli a tappeto in gran parte della città, sanzionando 104 persone per mancato rispetto delle norme anti-covid. Multato anche un pub con 15 clienti e dipendenti a nero.

Napoli, controlli anti-covid nell’ultimo giorno di zona gialla: 104 multati

Gli interventi sono stati molteplici. Mentre la Polizia di Stato e la Municipale hanno presidiato il lungomare, installando le transenne per regolare l’accesso dei pedoni nella zona di via Mergellina, i carabinieri hanno setacciato le strade del centro storico e della periferia. Nel dettaglio, i militari dell’Arma della Compagnia Napoli Centro hanno identificati 119 i cittadini di cui oltre 40 con precedenti e 36 i veicoli controllati. Tre i parcheggiatori abusivi denunciati a piede libero. Massimo l’impegno profuso per il rispetto delle normative anti-contagio: 104 le sanzioni in totale e 3 locali chiusi.

I carabinieri della Compagnia Napoli Bagnoli hanno sanzionato per mancato uso della mascherina alcuni cittadini nei pressi degli Chalet e del lungomare mergellina. Al vomero è passata da poco la mezzanotte, i carabinieri della locale Compagnia – allertati dal 112 – sono intervenuti presso un pub di via Malatesta. Lì, i militari hanno sorpreso e sanzionato 15 persone che stavano cenando oltre l’orario consentito. La titolare ha ricevuto una denuncia per omessa visita medica ai 5 dipendenti presenti che erano in “nero”. Locale chiuso per 5 giorni, imprenditrice e dipendenti sanzionati.

Controlli nell’area flegrea

Carabinieri impegnati nei controlli anche nell’area Flegrea. I militari della locale Compagnia hanno arrestato per spaccio un cittadino di origine africana sorpreso a bordo della sua auto nell’atto di cedere una sostanza stupefacente di tipo eroina. Sono 79 persone identificate, 13 di queste hanno ricevuto una sanzione perché non indossavano la prevista mascherina. 45 i veicoli controllati, 4 mezzi sono stati sequestrati.

continua a leggere su Teleclubitalia.it