serie tv raffaele cutolo streaming

La vita di Raffaele Cutolo diventerà una serie tv. A scriverla sarà Domenico Maria Corrado, l’unico autore autorizzato dall’ex boss della NCO dal 1992 a raccontare le sue vicissitudini personali e a studiare il fenomeno camorristico legato al defunto padrino di Ottaviano. La serie sarà prodotta dalla Green Film.

Arriva la serie tv su Raffaele Cutolo: di cosa parlerà

Corrado conosce molto bene la vita e le vicende private di Cutolo. Dal 1992 infatti ha intrattenuto una lunga corrispondenza epistolare con ‘O Professore. La fiction partirà dal 1963, anno in cui il boss fu arrestato per omicidio a 22 anni, fino ad arrivare alla detenzione in regime di 41 bis. Il plot, basato sulle lettere inviate da Cutolo a Corrado, racconterà dell’intreccio tra mafia, politica e vita. Il progetto già in fase pre-produttiva è ambito dai vari network distributivi (on-demand e commerciali), e sta generando curiosità anche sul cast che vede un respiro internazionale. Il modello di riferimento per la realizzazione della serie tv potrebbe essere Gomorra, fortunata serie sulla camorra prodotta da Cattleya negli anni scorsi.

‘O Professore in streaming o in tv?

Non è chiaro chi acquisirà i diritti della serie. Potrebbe essere Netflix o Sky, oppure in chiaro. «Tutto quello che sarà la serie è frutto di tre elementi sostanzialmente: la corrispondenza con Cutolo (interrotta una decina di anni fa perché non era più in grado di rispondere); lo studio approfondito di tutti gli atti processuali che lo riguardavano, confrontati con quelle che sono le sue verità; l’osservazione a-critica del personaggio mitizzato in chiave positiva o negativa, che come tutti i miti (positivi o negativi) affascinano gli spettatori alla stregua dell’esempio di Al Capone», ha dichiarato Corrado a Il Mattino.

A fornire qualche anticipazione alla stampa anche Salvatore Scarico e Manuela Montella, rispettivamente direttore generale e presidente di Green Film: «La serie è già in preparazione e dopo la morte di Cutolo siamo subissati di contatti, in quanto sono già sei mesi che il progetto era in fase embrionale ed era stato discusso con alcuni player del settore». Dalle prime indiscrezioni, si potrebbe trattare di una prodotto longevo, dato il tantissimo materiale raccolto negli anni dall’autore e che riguarda Raffaele Cutolo.

Il precedente

Ovviamente non si tratta della prima trasposizione cinematografica della vita di Raffaele Cutolo. La prima realizzata fu opera del regista Giuseppe Tornatore e risale al 1986. Attore protagonista: Ben Gazzara. “Il camorrista” negli anni è diventato un cult. Le sue battute e le sue scene spesso sono diventate esempio per baby-criminali e giovani malavitosi. Ora la morte dell’ex boss ha riacceso i riflettori sulla sua vita e ha spinto la Green Film a investire sul progetto per una fiction tv.

continua a leggere su Teleclubitalia.it