rapinatore san sebastiano al vesuvio preso

Gli sferra un calcio dietro la schiena e gli spezza un braccio. E’ così che un 23enne di Massa di Somma ha messo a segno una rapina a San Sebastiano al Vesuvio, in provincia di Napoli.

San Sebastiano al Vesuvio, calcio dietro alla schiena: rapinata una donna

A eseguire l’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari i Carabinieri della stazione di San Sebastiano al Vesuvio. La Procura di Nola, nella persona del Gip, ha emesso il provvedimento nei confronti un 23enne di Massa di Somma gravemente indiziato di rapina.

Grazie alle indagini svolte dai militari sono emersi gravi indizi di colpevolezza a carico del giovane che il 9 marzo 2019, unitamente ad altri due complici giunti a San Sebastiano al Vesuvio a bordo di un’autovettura avevano rapinato della borsa una donna, che in quel momento stava passeggiando in strada. In quella circostanza, l’arrestato aveva sferrato un calcio dietro alla schiena della signora, che, cadendo a terra, aveva riportato la frattura ad un braccio. Il 23enne su ordine quindi dell’Autorità Giudiziaria è stato sottoposto agli arresti domiciliari nella sua abitazione.

continua a leggere su Teleclubitalia.it