giugliano ciccarelli assolto

GIUGLIANO. Assolto il ras del clan Mallardo di Lago Patria Giuseppe Ciccarelli. E’ giunta nel pomeriggio di ieri la sentenza da parte della 6 Sezione del Tribunale di Napoli del Presidente Palumbo, nei confronti di Ciccarelli Giuseppe (difeso dall’Avv. Marco Sepe), Strazzulli Gerardo (difeso dall’Avv. Emma Salese) e Guarino Francesco (difeso dall’Avv. Giovanni Nappa). I reati di cui rispondevano i tre erano: armi ed estorsioni effettuate per conto del clan Mallardo nella zona di Lago Patria, il cui reggente, all’epoca, sarebbe stato appunto Ciccarelli. Il Tribunale ha assolto i primi due e condannato invece Guarino alla pena di sei anni.

Giugliano, assolto Ciccarelli

Nonostante per i fatti imputati a Ciccarelli vi sia stata la confessione del suo presunto ex autista ed attuale collaboratore di giustizia, Poziello Francesco, intercettato nella propria vettura mentre chiacchierava con il suo capo, e che a carico del collaboratore per questi fatti ci sia una sentenza di condanna passata in giudicato, Ciccarelli è stato completamente assolto dalle accuse. Il ras di Lago Patria resta comunque detenuto perché condannato nel processo “Big sick”.

Le spiegazioni messe in campo dal collaboratore all’udienza del 19/09/2019, non devono aver convinto i giudici del collegio. Il dato raccolto dalle intercettazioni all’interno della Renault Clio di Poziello nel febbraio 2010, non è stato ritenuto dunque dai giudici elemento valido per condannare il ras.

Leggi anche: Giugliano, faida di camorra: arrivano condanne eccellenti dopo 41 anni dall’omicidio Maisto

continua a leggere su Teleclubitalia.it