E’ un bel risveglio per le città di Melito e Marano: Angelo Marrone non è più in coma. Dopo 40 giorni il 31enne di Melito, rimasto vittima di un incidente stradale mentre soccorreva il figlioletto nella notte di Capodanno, si è risvegliato.

A darne notizia è il sindaco di Melito Luciano Mottola attraverso un post su Facebook: “Angelo Marrone si è risvegliato. Decine e decine di volte in questo lungo periodo ho avuto modo di sentire i familiari di Angelo, che non hanno mai perso la speranza ed hanno sempre creduto nel risveglio del nostro giovane concittadino”, scrive il primo cittadino sul social network.

Poi aggiunge: “Al papà Aniello, alla mamma Sofia e alla sorella Mariarosaria, dopo le preghiere che hanno accompagnato questi giorni di ansia e paure, vanno i migliori auguri per una pronta guarigione del proprio caro”.

L’incidente

Angelo, nella notte tra il 1 gennaio e il 2, era in auto lungo via Santa Maria a Cubito per portare il figlioletto in ospedale quando, per ragioni ancora da accertare, perse il controllo della vettura schiantandosi contro le auto in sosta. La moglie e il figlio riportarono solo lievi ferite, mentre Angelo fu ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Cardarelli di Napoli. A distanza di quaranta giorni Angelo ha riaperto gli occhi.

continua a leggere su Teleclubitalia.it