Sono in crescita i positivi registrati tra il personale docente e gli studenti campani. Dati che preoccupano non poco il governare campano che, stando ad alcune indiscrezioni, firmerà nei prossimi giorni una nuova ordinanza per contrastare l’aumento dei contagi.

Campania, casi in aumento nelle scuole: la Regione valuta dad fino a fine mese

Intanto, però, l’Unità di Crisi regionale si è riunita oggi, 9 febbraio, per esaminare l’evoluzione dei contagi in relazione al mondo della scuola.

E valutato il costante e crescente aumento dei casi registrati in tutte le fasce d’età, “invierà a tutti i Prefetti e ai Sindaci il grave quadro epidemiologico regionale registrato affinché si valuti per ogni singola realtà locale il necessario passaggio alla didattica a distanza fino alla fine del mese di febbraio”.

Dunque, non è escluso che le scuole vengano chiuse a breve e che si continui a far lezione mediante la didattica a distanza. Non è ancora chiaro se il provvedimento riguarderà tutte le scuole di ogni ordine o grado oppure soltanto le scuole secondarie di secondo grado, e cioè le superiori.

Inoltre, fa sapere l’Unità di Crisi, con l’arrivo programmato del vaccino AstraZeneca partirà a breve la campagna di vaccinazione riservata al personale scolastico per docenti e non docenti di età inferiore ai 55 anni, e progressivamente fino alla copertura totale, anche oltre i 55 anni.​

Contagi a Napoli

A Napoli nelle ultime 24 ore si registrano 31 contagi tra i docenti e gli studenti. Tra i contagiati ci sono 25 studenti (5 dell’infanzia, 6 primaria, 8 medie, 6 superiori) e 6 docenti (2 infanzia, 1 primaria, 2 medie, 1 superiori). Sono i dati forniti dall’Asl Napoli 1 e riportati nel report di oggi, 9 febbraio. In particolare è nel Distretto Sanitario di Base n°29 (Stella / San Carlo all’Arena) si registrano più contagi: sono positivi 3 studenti dell’infanzia, 2 della primaria, 3 delle medie (di cui uno appartenente ad una classe già in isolamento), e 1 docente delle medie.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it