“Era il mio cucciolo, non lo vedevo da 4 anni. Gli avevo parlato per l’ultima volta prima di entrare nella Casa. Perdere un fratello è un dolore immenso”. E’ distrutta la modella brasiliana concorrente del Gf Vip, che ieri ha appreso dalla produzione del programma della morte del suo fratello minore Lucas Mello, 26 anni, morto in un incidente stradale in Brasile.

Morte del fratello, Dayanne Mello è distrutta: “Non meritava di finire così”

La sua auto si è schiantata contro un camion nella notte tra martedì 2 febbraio e mercoledì 3 febbraio a Lontras. Ieri i partecipanti del programma hanno minacciato di voler abbandonare la casa proponendo di regalare il montepremi a Dayane. Proprio lei ha deciso di restare nella casa: “Non posso andare in Brasile perché poi non potrei più tornare”, ha spiegato ai coinquilini che ieri sera hanno organizzato una veglia funebre in ricordo di Lucas, facendo volare nel cielo una grande lanterna bianca.

“Quello che avevo con Lucas era un rapporto diverso da quello che ho con Juliano –  ha raccontato – Lucas era un ragazzo perbene. Amava i suoi amici e ha cercato di giocare a football. Era molto cucciolo, il nostro cucciolo. Da piccolo gli cambiavamo il pannolino”. Dayane e Lucas hanno lo stesso padre ed è proprio all’uomo che sono rivolti i pensieri della modella: “Mi dispiace per mio padre e sua moglie che staranno soffrendo tantissimo. Poi perché sono tanti anni che non lo vedo, mi dispiace tanto. Gli avevo parlato per l’ultima volta prima di entrare nella Casa. A Lucas piaceva stare tra le persone ma era timido, un introverso”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it