Palermo candida morta

Palermo. Si chiamava Candida Giammona, 39 anni, la donna morta insieme al bambino che portava in grembo proprio al momento del parto. La donna si trovava alla clinica Candela di Palermo, quando sono sorte complicazioni che hanno reso necessario un cesareo d’urgenza.

Palermo, Candida muore di parto a 39 anni assieme al suo bambino: aperta un’inchiesta

Stando ad una prima ricostruzione, pare che la donna soffrisse di una rara patologia, che ha contribuito al suo decesso ed a quello del bambino. I medici hanno tentato di salvare madre e figlio, trasportando la 39enne in ambulanza verso l’ospedale Buccheri La Ferla, ma purtroppo non c’è stato niente da fare per entrambi. Il piccolo si sarebbe dovuto chiamare Leon.

Disperati i genitori della 39enne. “Ci hanno detto che l’utero era scoppiato. Ma perché non lo hanno asportato direttamente al momento del parto? Perché è morta mia figlia?”, dice a Repubblica Palermo, Maria Alairo davanti all’ospedale Buccheri La Ferla. ”

Siamo rispettosi di un evento drammatico e del dolore dei familiari. La paziente era affetta da una patologia che raramente determina complicanze di questo genere. Aspettiamo l’esito degli accertamenti”, dicono dalla direzione della clinica.

Candida Giammona, coniugata con un uomo di origini marocchine e già madre di un’altra bambina, era anche una grande appassionata di moto. In queste ore si susseguono diversi messaggi di cordoglio da molti biker di Palermo e da tutti coloro che la conoscevano. Sul caso è stata aperta un’inchiesta.

Vuoi essere sempre aggiornato? Segui il nostro canale Telegram!

Vuoi scoprire tanto altro? Segui il nostro profilo Instagram

continua a leggere su Teleclubitalia.it