Dieci regioni potrebbero diventare zone arancioni a partire da domani. Il governo ha deciso di introdurre parametri più stringenti per classificare le aree regionali e oltre alle nuove zone arancioni, due rischiano di finire in quella rossa.

Regioni a rischio zona arancione e zona rossa: quali cambieranno colore

Attualmente sono 5 le regioni in fascia arancione: Lombardia, Calabria, Sicilia, Veneto ed Emilia Romagna. Sembrano quasi certi, però, cambiamenti nelle prossime ore. Il nuovo Dpcm dovrebbe entrare in vigore dal 16 gennaio, come si attende il monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità di venerdì 15 gennaio per scoprire le nuove classificazioni delle Regioni.

I nuovi parametri del monitoraggio farebbero passare la Lombardia in zona rossa e anche la Calabria è osservata speciale. Le 10 regioni e province autonome con Rt prossimo all’1 o superiore (che presentano quindi un rischio alto) che si stanno muovendo verso la zona arancione sono: Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, provincia autonoma di Bolzano, provincia autonoma di Trento, Puglia, Umbria, Molise. Toscana e Campania, invece, dovrebbero restare in zona gialla.

Emilia Romagna e Veneto resterebbero dove sono: in zona arancione. Ma l’Emilia Romagna ha due indicatori (occupazione terapie intensive e posti letto in area medica) oltre la soglia e se questo limite verrà abbassato ancora, potrebbe finire in fascia rossa.

continua a leggere su Teleclubitalia.it