Impianti da sci chiusi fino al 15 febbraio 2021, musei aperti in zona gialla, chiuse le palestre e le piscine: sono le misure contenute nel nuovo Dpcm, che entrerà in vigore il 16 gennaio. Confermato anche il divieto di asporto dai bar dopo le 18.

Nuovo Dpcm approvato nella notte

Nella riunione con i governatori il ministro della Salute Roberto Speranza aveva illustrato il nuovo Dpcm che si aggiunge al decreto varato mercoledì sera alle 21,30. Tutte le nuove norme — decreto e Dpcm — saranno in vigore dal 16 gennaio al 5 marzo (a parte lo spostamento fra le regioni che per ora è confermato solo fino al 15 febbraio). Nella giornata di venerdì ci sarà la pubblicazione del nuovo monitoraggio: in base ai dati, il ministero della Salute stabilirà, con una ordinanza, i “colori” delle regioni.

Confini regionali, gli spostamenti

Non si potranno superare i confini anche se le regioni sono in fascia gialla. Secondo il nuovo provvedimento “fino al 15 febbraio 2021 è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione”.

Visite in due

Il governo ha inserito la norma sulle visite ad amici e parenti nelle abitazioni private. Decide infatti che nelle regioni in fascia gialla “lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata è consentito, nell’ambito del territorio comunale, una volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le 5 e le 22, e nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi”.

Divieto di asporto

Nelle regioni arancioni rosse o arancioni bar e ristoranti rimangono chiusi, in quelle gialle potranno invece aprire fino alle 18 sempre con la regola di massimo quattro persone al tavolo. Dopo le 18 è sempre consentita la consegna a domicilio, ma per i bar sarà vietato l’asporto. Una misura decisa per evitare assembramenti di fronte ai locali. Rimane “consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati»”.

Impianti da sci, musei e cinema, palestre e piscine

Slitta la riapertura degli impianti da sci inizialmente prevista per il 18 gennaio. Nel nuovo Dpcm è scritto che “a partire dal 15 febbraio 2021, gli impianti sono aperti agli sciatori amatoriali”. I musei e le mostre sono aperti “dal lunedì al venerdì con esclusione dei giorni festivi” e con ingressi contingentati. Ancora chiusi rimangono i cinema e i teatri. Fino al 5 marzo è stato prorogato il divieto di apertura di palestre e piscine ma già la prossima settimana il Cts potrebbe approvare le nuove linee guida proposte dal ministero dello Sport e autorizzare almeno le lezioni individuali.

Dpcm in sintesi

  • Stop a spostamenti regionali fino al 15 febbraio
  • Visite in 2 nelle abitazioni private, con minori di 14 anni
  • Vietato asporto dopo le 18 per i bar, se in zona gialla. 
  • Riaprono gli impianti da scii il 15 febbraio
  • Riaprono musei. Chiusi ancora cinema e teatri
  • Palestre e piscine chiuse fino al 5 marzo
continua a leggere su Teleclubitalia.it