napoli arresti droga

Continua senza sosta l’attività dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli nel contrasto al traffico di stupefacenti. In due giorni i militari hanno arrestato 9 persone, in città e in provincia. Due sono dell’area Nord di Napoli: uno è originario di Villaricca e l’altro è di Calvizzano, entrambi fermati a Scampia.

Blitz antidroga a Napoli e provincia: 9 arresti

A Napoli, nel quartiere Scampia i militari del nucleo radiomobile partenopeo hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio Paolo Agliata, 46enne di Calvizzano già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo era nei pressi della vela gialla. Dopo una breve fuga, i militari gli hanno trovato addosso 4 dosi di eroina e 3 di cocaina. La droga era nascosta nei pantaloni. Nelle sue tasche 140 euro in contante ritenuto provento illecito. Agliata è ristretto in camera di sicurezza in attesa di giudizio.

Ancora a Scampia, i carabinieri della locale stazione hanno arrestato Diego Mazzarella, 33enne di Villaricca già noto alle forze dell’ordine. Dovrà rispondere di spaccio di stupefacenti perché sorpreso mentre cedeva bustine di marijuana a clienti poi segnalati alla Prefettura.

Sant’Antonio Abate

Nelle sue disponibilità 7 stecchette di hashish e 80 euro in contante ritenuto provento illecito. Negli spazi attorno al luogo dello spaccio i militari hanno rinvenuto altre 17 dosi di hashish e 6 di marijuana.

Dovrà rispondere di detenzione di droga a fini di spaccio Alfonso Rosanova, 55enne di Sant’Antonio Abate, arrestato dai Carabinieri della locale stazione. Il 33enne è sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio.

Durante una perquisizione domiciliare gli uomini dell’Arma hanno trovato 875 grammi di marijuana e 170 euro in contante, verosimilmente frutto dell’attività di spaccio. Sotto sequestro anche materiale vario per il confezionamento. Rosanova è al carcere di Poggioreale.

Rimanendo nell’area stabiese, i carabinieri della sezione operativa locale hanno sequestrato 3 involucri contenenti complessivamente 58 grammi di cocaina. La droga era occultata in una cassetta di contatori elettrici all’interno del rione “Moscarella”.

Palma Campania

I militari della stazione di Palma Campania hanno arrestato per spaccio di stupefacenti Ernesto Nunziata, 48enne del posto, già noto alle forze dell’ordine. Durante una perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di 15 grammi di cocaina, materiale per il confezionamento e 85 euro in banconote di piccolo taglio. E’ ora ai domiciliari in attesa di giudizio.

ll primo blitz

Sono di due giorni fa, invece, gli arresti operati a Capodimonte, Rione Traiano e Soccavo.

Nel primo caso, i carabinieri hanno arrestato un 21enne perché nel suo camper deteneva per lo spaccio 124 grammi di anfetamina, 1 panetto di hashish di 62 grammi circa, 54,8 grammi di ketamina (un anestetico utilizzato come droga per gli effetti allucinogenici), 6 di marijuana, 1 carica di acido, 1 pasticca di ecstasy.

Due, invece, le persone finite in manette nel Rione Traiano. Erano in via Tertulliano e quando si sono resi conto dell’arrivo dei carabinieri del nucleo radiomobile si sono disfatti della droga occultandola in un tubo che si collegava al retro dello stabile: un “basso” già sotto sequestro per attività pregresse di spaccio. La sostanza è stata recuperata: 3 bustine di hashish e 1 dose di cocaina.

Soccavo

In Via Anco Marzio (Soccavo) gli uomini dell’Arma hanno fermato e arrestato due coniugi, Andrea Silvestro ed Emanuela Rampone perché nella loro abitazione sono stati rinvenuti 11 grammi di cocaina e 5 di hashish.

(immagine di archivio)

continua a leggere su Teleclubitalia.it