La Corte di Cassazione ha confermato la condanna all’ergastolo comminata al boss Pasquale Puca, detto “o`minorenne”. A darne notizia è l’Ansa.

Sant’Antimo, ergastolo per il boss Pasquale Puca

Puca aveva solo 16 anni quando entrò a fare del clan Ranucci. E’ ritenuto il mandante dell’omicidio di Francesco Verde, detto “o`negus”, ucciso a Casandrino (Napoli) il 28 dicembre del 2007, mentre tornava a Sant’Antimo dopo avere apposto la sua firma nel commissariato di Frattamaggiore (Napoli).

Insieme con il boss Verde venne ferito anche il nipote, Mario Verde, il quale, nonostante fosse stato raggiunto da diversi colpi d’arma da fuoco, riuscì comunque a guidare fino allospedale civile di Aversa. Il clan Puca-Ranucci è considerato tutt’oggi la cosca camorristica egemone delle attività illecite nell’area tra Grumo Nevano, Sant’Antimo e Casandrino.

Leggi anche: sei arresti nel clan Puca

continua a leggere su Teleclubitalia.it