C’è dolore e incredulità per la morte di Teresa Ranieri, a Castellammare di Stabia. La giovane di 31 anni ha perso la vita in circostanze ancora non del tutto chiare, dopo un incendio divampato nel giardino della sua abitazione.

Castellammare in lutto per Teresa, disposta l’autopsia

La giovane è spirata all’ospedale Cardarelli di Napoli, nel centro Grandi Ustioni, dopo un primo passaggio all’ospedale San Leonardo. Le sue condizioni sono apparse subito disperate. Il magistrato di turno potrebbe disporre in queste ore l’autopsia sul corpo della 31enne per fare più luce sulle cause del decesso. Sulla vicenda stanno indagano anche i poliziotti del commissariato di Castellammare, che avrebbero ascoltato i familiari della giovane, in particolare la mamma, che avrebbe lanciato per prima l’allarme.

Teresa Ranieri era da tutti considerata una ragazza di sani valori e di sani principi, molto dedita alla famiglia e alla vita religiosa. Amava viaggiare e stare in contatto con gli animali. In questi mesi, come tutti, ha dovuto patire le conseguenze delle restrizioni anti-covid. In circostanze ancora poco chiare, probabilmente a seguito di un incidente, la 31enne è rimasta avvolta dalla fiamme nel corso di un incendio divampato nel suo giardino.

Quando le fiamme sono state spente, le ustioni riportate su tutto il corpo sono apparse subito gravissime. Gli agenti del commissariato di Castellammare di Stabia stanno cercando di ricostruire nel dettaglio quanto accaduto. Dopo l’esame autoptico, il corpo verrà restituito ai familiari per la celeberazione delle esequie. Intanto la notizia ha fatto rapidamente il giro della città. In queste ore si sono moltiplicati anche i messaggi di cordoglio apparsi sui social network, in particolare su Facebook, per commemorarla. “Non mi pare vero, non ci posso credere”, il messaggio dell’amica Iolanda.

continua a leggere su Teleclubitalia.it