Scoperto un focolaio di Coronavirus ad Afragola. Come in diversi casi durante la prima ondata dell’epidemia, torna a preoccupare la situazione delle case di riposo per anziani in materia di Covid-19.

Afragola, focolaio in una casa di riposo: scoperti 20 positivi nella struttura

Ad Afragola, presso la casa albergo San Pio X situata in Viale Cristo Re, sono stati registrati più di 20 casi di positivi tra ospiti, operatrici socio-sanitarie e le suore che gestiscono la struttura.

L’allarme è scattato il 31 dicembre quando un primo tampone ha dato esito positivo per una delle persone che frequentano la casa.
Di lì, sono stati disposti tamponi a tappeto e trovati nuovi contagi. Alcune persone hanno sviluppato i sintomi della malattia come febbre alta e tosse e per una di loro sarebbe stato necessario il ricovero in ospedale.

Leggi anche >> Acerra, sospetto focolaio covid in un palazzo: tamponi per cento persone

La casa albergo San Pio X, gestita dalle suore francescane dell’ordine delle “piccole ancelle di Cristo re”, conta attualmente 40 ospiti, tutti almeno parzialmente autosufficienti.

Le operatrici sanitarie sono state allontanate dalla struttura e sono ora in isolamento sia i positivi sia che coloro che sono in attesa dell’esito del tampone e si trovano in quarantena preventiva.

Nuova ordinanza del sindaco

Nonostante il primo positivo sia stato registrato quasi una settimana fa – secondo quanto ci comunica il primo cittadino claudio grillo – solo oggi il Comune di Afragola ha ricevuto ufficialmente notizia del problema.

Nonostante questo il sindaco ha emanato una nuova ordinanza in cui dipone di seguire in modo puntuale tutta la profilassi e di comunicare in maniera tempestiva l’esito dei tamponi.

La città di Afragola, che da inizio pandemia ha avuto 26 decessi per covid, conta secondo l’ultimo aggiornamento 546 attualmente positivi. Il bollettino settimanale che terrà conto dei nuovi casi sarà pubblicato, come da prassi, domani.

continua a leggere su Teleclubitalia.it