Mugnano – Giugliano. Si sente miracolata Teresa Aruta, la donna colpita da un corpo metallico ovale la notte di Capodanno. Ora è ricoverata al Cardarelli ed è sotto shock.

Mugnano, colpita da un corpo metallico durante notte di Capodanno: parla Teresa Aruta

La 52enne ha raccontato la sua dolorosa esperienza a Il Mattino in una lunga intervista. Teresa spiega con lucidità quanto accaduto rivelando di trovarsi in strada per gettare il sacchetto dei rifiuti. “Ricordo di essermi abbassata per poggiare i rifiuti a terra quando ho sentito uno spostamento d’aria. Subito dopo ho avvertito un dolore lancinante alla testa”.

La donna racconta poi di essere stata soccorsa dalla sorella e di avere il volto completamente insanguinato. Poi la corsa al San Giuliano e infine al Cardarelli dove verrà sottoposta ad un intervento chirurgico per l’estrazione del pezzettino di metallo da 15 mm. La 52enne che vive a Roma e che si trovava a Mugnano in visita dalla madre dice di non sapere cosa l’abbia colpita.

“Potrebbe essersi trattato di una scheggia staccatasi da qualche petardo. Ma se dovesse trattarsi di una pallottola non so come sia finita nel mio naso”. Solo l’intervento chirurgico chiarirà quanto realmente accaduto la notte di Capodanno.

continua a leggere su Teleclubitalia.it