Un profilo fake a nome dell’oncologo Paolo Ascierto sta circolando in queste ore su Facebook. Il contatto chiede espressamente dati bancari e donazioni. Si tratta di una truffa social, dietro cui si celano ignoti. A darne notizia è lo stesso medico.

Contatto fake di Paolo Ascierto: chiede dati bancari e donazioni

“Ho scoperto che è stato creato un profilo fake a mio nome – ha scritto il dottore del Pascale, reso noto per aver adottato per primo in Italia il Tocilizumab sui pazienti Covid -. Si tratta di una truffa visto che gli amministratori chiedono dati bancari e donazioni assolutamente false. Stiamo effettuando una segnalazione a Facebook per chiudere l’account, nel frattempo non accettate l’amicizia e sopratutto non fornite i vostri dati a nessuno”.

Molte persone sarebbero state contattate. Non è chiaro se il raggiro abbia già fatto delle vittime. Chi è caduto nel tranello e ha effettuato versamenti, convinto in buona fede di aver fatto un’opera benefica, potrà rivolgersi alla Polizia Postale e sporgere denuncia. In prima battuta è possibile anche segnalare il profilo Fake agli amministratori di Facebook.

continua a leggere su Teleclubitalia.it