E’ morto nel giorno di Natale, strappato all’affetto dei suoi cari. Michele Iervolino, 43 anni appena, è stato stroncato dal Covid nel giorno di festa più sentito dell’anno.

Ottaviano (Napoli), Michele muore di Covid a 43 anni: lascia due bambini

A dare notizia della morte di Michele è il sindaco di Ottaviano, Michele Capasso, attraverso un post apparso su Facebook. “Nel giorno di Natale – si legge -, il Covid ci ha portato via un altro concittadino, un padre di due bambini, un uomo di 43 anni che aveva ancora tutta la vita davanti. Il nostro cuore è spezzato, Ottaviano è accanto alla famiglia di Michele Iervolino e prega per tutte le vittime del Covid. Non ci saranno mai abbastanza parole per esprimere il nostro dolore”, è il post di Luca Capasso, sindaco di Ottaviano per il decesso del suo concittadino per Coronavirus”.

Michele era molto conosciuto in città. Era titolare di una sala di biliardo. Abitava con la famiglia nella frazione di San Gennarello, al confine con il comune di San Gennaro Vesuviano. Purtroppo ha perso la sua battaglia contro il Covid. Dalle prime informazioni raccolte, non soffriva di patologie pregresse. Si tratta di una delle vittime più giovani di questa pandemia in Campania. Lo scorso 14 dicembre a morire fu Enrico Dimarzo, 39 anni, residente a Casal di Principe.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it